30 gen 2008

Il mistero della Gioconda???

,

LA GIOCONDA, DOVE VISSE E DOVE MORI’ ?

Un thriller che dura da 500 anni, un mistero rilanciato dal “Codice da Vinci” di Dan Brown.
A Lagonegro, in Basilicata, nord di Maratea e ad ovest di Lauria, sta forse per essere svelato il segreto della vita della Gioconda ritratta, la cinquecentesca dama fiorentina dall’”enigmatico sorriso”, come dice il Vasari, Lisa Gherardini alias Monna Lisa “mulier ingenua” del ricco mercante setaiolo fiorentino Francesco del Giocondo (da cui l’appellativo leonardesco di Gioconda”). Figlia dell’altrettanto facoltoso notaio Noldo Gherardini, era nata nel 1479 in via Maggio di Firenze dove visse fino al 1501-1503, anni nei quali anche Leonardo abitava in Santissima Annunziata (dove vi era la cappella di famiglia della nobildonna e dove essa andava sovente a pregare ) per poi trasferirsi nei possedimenti tra Greve e Castellina in Chianti,Pochi anni dopo, nel
Share

Briganti. Matera scelta come location del film

,
Matera ancora una volta scelta come location per una produzione cinematografica. La visita sarà utile per visionare le location del prossimo lavoro cinematografico "I briganti". Il film sarà girato a partire da dicembre 2007 fra le Gravine, i Sassi di Matera e il bosco di Palazzo S. Gervasio in provincia di Potenza. Protagonisti annunciati sono Benicio Del Toro e Willem Dafoe, quest'ultimo gia interprete di "Go Go Tales", film Prodotto da Franco di Silvio e diretto da Abel Ferrara e presente alla mostra del Cinema di Cannes. Pompucci, Di Silvio e Neri si trasferiranno in seguito a Palazzo San Gervasio per la presentazione del libro sulla storia dei Briganti in Basilicata. Share

18 gen 2008

Le 40 mete del TIMES

,
Search Times Online DAL PRESTIGIOSO TIMES, magazine inglese, giungono i suggerimenti-consigli per le 40 mete per il 2008. Tra queste vi è la Basilicata. From The Times December 29, 2007 40 travel trends and tips for 2008 The Travel News Editor of The Times pulls together everything you really need to know about travel in 2008 Tom Chesshyre WHERE IN THE WORLD TO GO? WHAT'S HOT IN EUROPE Rediscover Italy: Italy lovers who want to escape the crowds should go to the new "hot spot" picked by Real Holidays, an Italy specialist: Basilicata, a strange, beautiful, bleak strip of land between Puglia and Calabria. "Everyone from Sugs of Madness to Helen Mirren has heard of Puglia and Calabria. But Basilicata, despite being just as alluring, is cloaked in mystery," said Philip Davies of Real Holidays. A week's half-board at a room in a former monastery is from £294pp next summer, flights and car hire extra. Details: 020-7359 3938, http://www.realholidays.co.uk/. From The Sunday Times January 6, 2008 100 summer holidays for '08 We've trawled the brochures and websites to find this summer's best holidays with every angle, taste and budget catered for Stephen Bleach If you plan to stay at home all summer, you don't need to read this. But if you think some sort of holiday might be an idea, you do. Because laid out below are 100 of the best trips that 2008 has to offer: chateaux in the Lubéron, treehouses in Brittany, adventures in Kyrgyzstan, anacondas in Brazil, kids' clubs in Turkey, farmhouses in Tuscany, opera in Verona, 4WD in the Yukon, style in Thailand, salsa in Barcelona, spas in the Caribbean and the coolest cottages right here in Britain. And 88 more on top of that. So throw away the brochures, log off the web: whatever your tastes, your holiday's right here. Unless stated, prices are per person for a week, based on two sharing. Where two prices are given, the first is for May, the second for August. Holidays abroad include flights from a London airport, unless indicated: ask the operator for regional departure options Romance 73 At first glance, Matera, in Basilicata, looks like any other pretty town in southern Italy, a collection of brick and stone buildings tumbling down a hillside. Thing is, many of those are just facades: behind them lies the Sassi, a network of man-made caves hewn deep into the rock 9,000 years ago and inhabited ever since. One of these has been converted into the simple but elegant Hotel Sant'Angelo, which has just 16 beautiful rooms. With Long Travel (01694 722193, http://www.long-travel.co.uk/), a week costs £528/£542, B&B, including car hire Share

17 gen 2008

Il Vangelo Secondo Matera-Pasolini

,
Il Vangelo Secondo Matera ...c'è chi dice che sono uno che non crede ...mi conosce meglio di quanto io conosca me stesso ...io posso essere uno che non crede ...ma uno che non crede che ha nostalgia per qualcosa in cui credere. Pier Paolo Pasolini Share

08 gen 2008

Zeitgeist - Official Release (Italian)

,
Zeitgeist - Official Release (Italian): Zeitgeist - The movie" è una produzione indipendente senza fini di lucro, da poco disponibile con sottotitoli in italiano. E' un film molto impegnativo...La versione da me riportata è quella con sottotitoli in italiano.Ecco cosa riporta Wikipedia:Zeitgeist, the Movie è un Web Film Non profit del 2007 prodotto da Peter Joseph.E' uscito in lingua Inglese sottolineata in diverse lingue, tra cui l' Italiano. Il film è un documentario diviso in tre parti. La prima parte si occupa di religione vista come mito. La seconda riprende in mano i fatti dell' 11 Settembre. La terza traccia un filo conduttore tra tutti i grandi conflitti bellici di dimensione mondiale che hanno coinvolto gli Stati Uniti dalla prima guerra mondiale alla seconda guerra del golfo. Zeitgeist ... tenta di far luce su: 1) sull'origine delle religioni, in particolar modo sul cristianesimo e di come queste siano sin dai tempi piu' remoti efficenti sistemi di controllo sociale. 2) Le stragi dell'11 settembre, la creazione del nuovo "mito" moderno del terrorismo, la paura come strumento di controllo delle masse. 3) Le attività delle banche centrali e dei grossi finanzieri che controllano i nostri soldi, il nostro futuro, un'elite che promuove guerre e crisi finanziarie, con lo scopo ultimo di creare un governo unico mondiale Questo il sito ufficiale: http://www.zeitgeistmovie.com/ "Buona" visione... P.S.: CONFIDO SEMPRE NELLA VOSTRA CAPACITA' DI ANALISI E SELEZIONE. MOLTE COSE SONO RISAPUTE DA TEMPO MA PRESE E LETTE IN MANIERA SBAGLIATA POSSONO CREARE FOBIE E MANIE DI COMPLOTTI MONDIALI. BISOGNA SAPER LEGGERE TUTTI GLI ELEMENTI PER AVERE UNA PROPRIA VISIONE LIBERA E OGGETTIVA Share

07 gen 2008

Meridiane in Basilicata

,

Ombrosi e sfuggenti cronografi della storia lucana


Le Meridiane


Bulova, Rolex, Revue, Omega, Citzen, Seiko, Swatch, questi ultimi verdi, gialli, blu, rossi di dieci, cento, mille colori. Sono questi solo alcuni dei tantissimi tipi di orologi oggi in commercio. Per conoscere i loro meccanismi, le ditte produttrici, le preziosità, le singolarità e perché no anche i difetti, oggi ci sono delle apposite enciclopedie; perfino a fascicoli.
Pur sempre ponendo la domanda: "Che ora è?" e pur ricevendo la risposta con immediata facilità, invitiamo quanti sono appassionati degli orologi, ma anche chi è semplice curioso, a fare un viaggio nella provincia di Potenza alla scoperta di quelli solari: le meridiane. Quegli antichi orologi, cioè, che per funzionare sfruttano il moto apparente del sole.
Un viaggio, insomma, alquanto singolare e ricco di molti spunti per approfondimenti culturali, soprattutto se si pensa che offre, tra l'altro, la possibilità di visitare e conoscere luoghi e territori diversi.Ed in questa "avventura" scientifica, che suggeriamo d'intraprendere particolarmente nei mesi estivi e quelli autunnali quando c'è più luce solare, ma anche in periodi diversi, grande supporto ci viene dallo studio-ricerca del prof.- giornalista Lucio Saggese che sarà presto in edicola col titolo: "Orologi e calendari solari. Meridiane della provincia di Potenza".
Mezzora di macchina dal litorale ionico, circa un'ora da quello tirrenico, quasi un'ora e mezza dal capoluogo di regione e si è a Roccanova da dove può iniziare questo particolare viaggio. Nella piazza centrale di questo operoso centro vi è una meridiana tra le più belle, più complete e meglio conservate della regione. Si deve, infatti, a questa meridiana se il più delle volte la Basilicata è nominata nei pochi cataloghi specializzati stampati in Italia. Ma non è l'unica.Costruita nel 1882 dall'ing. Telfi, un ex ufficiale del Regio esercito venuto in Basilicata per combattere il brigantaggio, presenta un quadrante artisticamente ammirevole ed arricchito dai simboli zodiacali che segnano l'inizio delle stagioni: l'ariete per la primavera, il cancro per l'estate, la bilancia per l'autunno e il capricorno per l'inverno.Venne restaurata per la prima volta nel 1923, poi nel 1949 e ancora nel 1972. Ad indicare le ore (dalle 10 del mattino alle ,4 del pomeriggio) è un raggio di luce che attraversa il foro gnomonico tenuto in posizione da uno stilo normale. E' l'unica meridiana che oltre ad indicare le ore alla francese o europee, segna anche l'ora nazionale: un sistema orario in vigore dal 1866 al 1893 presso le ferrovie e il servizio telegrafico dello Stato.Nello stesso centro, a pochi passi dalla piazza centrale, in via Garibaldi (nella villa Continanza) è visibile, in parte perché nascosta da alcuni alberi, una meridiana meridionale il cui quadrante è costituito da un cerchio di marmo sul quale si trovano le scanalature che segnano le linee orarie. Sempre a Roccanova, ma in campagna, vi sono altri due esemplari di questi antichi strumenti atti a calcolare il lento ma inesorabile scorrere del tempo. II primo, simile alla meridiana di Telfi, è in contrada Genellizzo (1,5 Km. dal centro abitato) sulla parete esterna della casa colonica di Rocco Donnauro. Fu realizzato nei primi anni Cinquanta da Rocco Alaggio, un valente muratore del posto appassionato di gnomonica. Sempre Alaggio è stato l'autore, nel 1954, anche dell'altra meridiana che si trova in contrada Caccia sul casale di Rocco Damiano.
Ancora in campagna, ma in territorio di Chiaromonte, ai confini con Roccanova si ha la possibilità di visitare altre due meridiane. In contrada Battifarano, nella tenuta del barone Di Giura ve n'è una orizzontale costruita intorno al 1900. Per la sua posizione, molte volte viene scambiata per un tavolino; tant'è che lo stilo in metallo è stato spesso inclinato perché d'impiccio per i pic-nic. Sul quadrante sono disegnate 29 linee orarie: dalle 5 del mattino alle 7 del pomeriggio.
Nei primi anni Trenta Rocco Alaggio disegnò anche l'altra meridiana; quella in contrada Seronte sulla casa colonica di Andrea Rondinelli.
Sempre nella stessa zona (nel raggio di 13 Km.) e precisamente a Senise vi sono altre due meridiane. Una è nel centro storico del paese, di fronte al palazzo della famiglia Sole. Non è comoda da vedere e non vi sono le linee orarie. L'ora è indicata da rettangolini di marmo. La sua costruzione, pare risalga al 1876. L'altra si trova in corso Garibaldi. A disegnarla, nel 1953, in modo alquanto empirico fu un artigiano del luogo. questi tracciò le linee orarie consultando il suo orologio da polso. Si tratta, in sostanza, di una semicorona circolare che manca di numeri per l'indicazione delle ore.
A questo punto vale la pena percorrere qualche altro chilometro sulla superstrada Sinnica ed arrivare a Latronico, dove si può ammirare una meridiana disegnata su una superficie cilindrica. In uno slargo di via Calvario vi è, infatti, una meridiana incisa su una colonna. Costruita nel 1862, da alcuni padri francescani, non ha goduto delle attenzioni che invece meriterebbe. Le linee orarie segnano dalle ore 8 del mattino alle ore 4 del pomeriggio. Pure visibili sono le linee dei solstizi e la linea equinoziale. A fungere da gnomone è la stessa colonna.A Latronico può finire un primo viaggio (si può effettuare tranquillamente in una giornata) alla scoperta delle meridiane del Senisese.
Spostandosi non molto distante da qui, lungo la dorsale del fiume Agri se ne possono ammirare altre due e completare, così, il quadro delle meridiane della zona Sud del Potentino. Una, piuttosto rovinata, si trova su una casa di campagna in contrada Santa Barbara di Armento e l'altra, in via di costruzione, su una parete di una villa nel comune di Tramutola.Volendo completare il viaggio alla scoperta delle meridiane della provincia di Potenza bisogna programmare un'altra uscita e spostarsi nel Vulture-Melfese, dove tra Acerenza. Lagopesole, Avigliano, Rionero e Ripacandida è possibile visionare altri esemplari di meridiane.Per chi, poi, la domanda "che ora è?" suscita maggiori approfondimenti potrebbe visitare anche alcune meridiane didattiche; cioè ideate a scuola e poi costruite nel giardino da qualche alunno. II collega Saggese - che spinto da una laurea in astronomia ha voluto dedicarsi a questo particolare studio - ce ne indica due: una a Sant'Arcangelo e l'altra a Castronuovo S. Andrea.


tratto da "BASILICATA REGIONE Notizie, 1994
Meridiana Telfi di Roccanova
Share

Catasto grotte naturali e aree carsiche della Basilicata

,
Catasto grotte naturali e aree carsiche della Basilicata
Molti non lo sanno ma esiste anche un catasto per le scoperte speleologiche E? una struttura nata nel 1923 grazie all'opera del Professore Franco Anelli all'epoca in cui lo stesso era presidente delle Grotte di Postumia, allora Italiane. Le prime schede catastali scritte in quell'epoca portano impressa l'intestazione "Regio Catasto delle Grotte d'Italia".
Solo in epoca più recente il catasto è stato spostato da Postumia a Castellana Grotte, dove a tenerne custoditi i dati continuò il professor Franco Anelli, direttore delle famose grotte turistiche da lui scoperte. Successivamente, il suo assistente, Franco Orofino ebbe l'incarico dal professore Anelli di prendersi cura del
Share

Olimpiadi di Pechino

,
MANCA POCO ALL'INIZIO DEI GIOCHI OLIMPICI!
L'8 agosto 2008 inizieranno a Pechino i Giochi Olimpici. Nel 2001, il Comitato Olimpico Internazionale difese la propria scelta affermando che la Cina, posta al centro dell'attenzione della comunità internazionale, sarebbe stata costretta a introdurre riforme democratiche volte a migliorare il rispetto dei diritti umani. I fatti hanno dimostrato il contrario. Dal 2001 ad oggi i diritti umani e qualsiasi forma di pacifico dissenso sono sistematicamente calpestati, non solo nel Tibet occupato ma anche all'interno della stessa Cina che, rifiutando di aprirsi a qualsiasi riforma, si limita ad interventi puramente "di facciata" per far sembrare il motto olimpico di Pechino 2008 "Un Mondo, un Sogno" il più possibile aderente alla realtà. Consapevole che Pechino userà i Giochi Olimpici per presentarsi al mondo come una società libera e aperta, l'Associazione Italia-Tibet intende promuovere in Italia una serie di inziative volte a denunciare la reale situazione esistente in Cina e Tibet e a sensibilizzare le istituzioni, il Comitato Olimpico e l'opinione pubblica sulla totale inadeguatezza di Pechino a rappresentare lo spirito e lo scopo dei Giochi. Potete aiutare il nostro lavoro scaricando e diffondendo questa immagine. Vi informiamo inoltre che la stessa immagine è disponibile sotto forma di cartolina e di adesivo presso l'Associazione Italia-Tibet (info@italiatibet.org).
Share

A Montescaglioso ritornano i Cucibocca

,

Al piede una catena spezzata... che trascinano nel buio. In mano un canestro con una lucerna e un lungo ago con cui minacciano di cucire la bocca ai bambini. Vagano nelle strade del paese e bussano alle porte chiedendo offerte in natura. Un altro personaggio si aggira tra le strade di Montescaglioso. E un’altra storia annebbiata dallo scorrere del tempo si racconta. È quella dei Cucibocca che al la vigilia dell’Epifania, al riparo
Share