13 mar 2014

La Basilicata del pallone nei destini di Messi, Aguero e Maradona

,



Non perché i lucani siano più appassionati di calcio di qualunque altro italiano, "semplicemente" perché a guidare queste due squadre ci sono allenatori di origini lucane.
Sulla panchina del Manchester City siede Manuel Pellegrini , il cui nonno Giulio partì da Picerno (PZ) per emigrare in Cile.
Alla guida del Barcellona, invece, c'è un altro oriundo lucano Gerardo Martino, i cui nonni partirono da Ripacandida (PZ) alla volta dell'Argentina.



Ma il legame tra il calcio, sopratutto sudamericano, 

e la Basilicata non si esaurisce qui.
Un episodio che poi porrà le basi per la storia del calcio mondiale ha origini lucane.
Questa volta è Muro Lucano (PZ) ha essere luogo natio del protagonista.
Da qui partì nel 1848 all'età di 22 anni, il falegname Farenga che costruì le porte  e le tribune del campo dove su cui avrebbe giocato il Boca Juniors, squadra argentina di Diego Armando Maradona e tra le più titolate al mondo. Squadra che vide tra i co-fondatori proprio i Farenga.



Questa storia è raccontata in un libro “Noi Boca.Come i Lucani fondarono il Boca Juniors”.



Share

1 commenti: