19 gen 2012

liberalizzare taxi, notai, farmacie? Ma anche la Basilicata e il suo petrolio

,
Attraverso un tweet di Sabina Guzzanti (#sabinaguzzanti) leggo : tutti a pensare ai taxi invece hanno sacrificato la Basilicata e i suoi abitanti? 
Che  succede?
Il tweet mi rimanda ad un articolo de Il fattoquotidiano che titola in maniera esplicita : Nel decreto liberalizzazioni spunta la norma “libera-trivelle”
In buona  sostanza  nella bozza del decreto liberalizzazioni  si prevede un sostanziale via libera alla
trivellazione del territorio italiano, incluso il mare e fin
sottocosta.
E si sa che il petrolio nel territorio italiano significa Basilicata.
Infatti gli articoli 20, 21 e 22  prevedono  di aumentare gli investimenti in infrastrutture estrattive,di abbassare drasticamente i limiti per la trivellazione in mare e di liberalizzare la ricerca di nuovi giacimenti...

Non si prevedono tempi belli per la Basilicata e le coste italiane.
giuseppe melillo  Share

2 commenti to “liberalizzare taxi, notai, farmacie? Ma anche la Basilicata e il suo petrolio”