03 set 2012

"Tutta la poesia della Basilicata..." speciale de Il Giornale

,
L'intero articolo si avvolge in una ricerca della parole che diano il senso della terra di Basilicata, bellezza, meraviglia, sorpresa. Si ha l'impressione che l'inviato de Il Giornale sia rimasto sorpreso nel trovare qualcosa che non si aspettava e che lo intimamente colpito. «Lo vede, sembra la Cappadocia con i suoi pinnacoli oppure l'Arizona con i canyon, ma né in Turchia né nell'Ovest americano hanno queste ginestre e i fichi
d'India, figuriamoci gli ulivi dall'olio così dolce». Non esiste guida più innamorata dei Calanchi Lucani di Don Pierino Dilenge, il parroco di Aliano, che conosce questo paesaggio western, 500 ettari di superficie tra le valli del torrente Sauro e dei fiumi Agri e Basento, fatto di argilla, come le... anime della sua parrocchia... Tra queste creste di sabbia, ove volteggia l'avvoltoio divino sacro agli antichi egizi e fanno tana le volpi... uno scenario composto da crinali a lama di coltello e guglie aguzze, che si alternano a ondulate colline coltivate a grano saraceno, si raggiunge la ghost town di Craco, un paese fantasma dove le case sono raggomitolate intorno alla Torre Normanna e al campanile della Chiesa Matrice di S. Nicola, e le scalinate appaiono tutte attorcigliate. VAI ALL'ARTICOLO



Share

0 commenti to “"Tutta la poesia della Basilicata..." speciale de Il Giornale”