08 feb 2012

A spasso tra le stanze ...segrete di Casa Coppola in Basilicata

,
Il Wall Street Journal dedica un ampio articolo, direi un reportage, alla residenza italiana di Francis Ford Coppola. E' un reportage di viaggio tra le stanze e gli angoli di un palazzo che trasmette sensazioni, profumi e rimanda alle atmosfere tipiche del mediterraneo. Un palazzo nobiliare con storie e leggende che sembra aver atteso per decenni che qualcuno lo aprisse la mondo. E che magari, come in tutte le fiabe, una principessa si sposasse.
Avrei qualcosa da dire, sopratutto quando l'articolo racconta il mondo fuori dal palazzo,!Ma va bene così, per questa volta guardiamo il bicchiere mezzo pieno, anzi 3/4 pieno!!!

Speciale del Quotidiano della Basilicata

 Un ottimo speciale è stato fatto anche dal Quotidiano della Basilicata che comunica l'imminente apertura della struttura, e continua così negli approfondimenti e nel seguire le evoluzioni lucane della " Corte dei Coppola" , mentre Repubblica si "limitata" a riproporre le foto del WSJ






Ecco l'articolo del Wall Street Journal tradotto in italiano con corredo originale di foto.

THE COURT OF COPPOLA
Con l'aiuto del leggendario designer francese Jacques Grange, Francis Ford Coppola ha trasformato un palazzo del 19 ° secolo, nella italiana città natale della sua famiglia in un grand hotel con il fascino e la raffinatezza della Belle Époque
Fa un certo effetto il risvegliarvi nella camera da letto di Sofia Coppola nel Palazzo Margherita, ti fa sentire un po' come una principessa. Le pareti e gli alti soffitti sono dipinti con oro trompe l'oeil e finto marmo trellising, le porte alte con lunghe tende bianche si aprono su un terrazzo e un giardino recintato di sotto, e il letto è enorme. E 'ancora più dolce quando il cameriere passando, lascia una sottile scia odorosa di agrumi e
Acqua di Parma.
Situato nella vivace cittadina di Bernalda, nel Sud Italia, il palazzo è il quinto e più lussuoso di una collezione di hotel di proprietà di Francis Ford Coppola. Rappresenta un ritorno a casa, di genere, per il regista poliedrico, il cui nonno emigrò in America da lì nel 1904.
"Quando iniziai, avvertivo che sarebbe stato uno sforzo pazzesco, ma ho continuato, la bellezza del luogo mi ha sedotto e non ho potuto desistere da questa impresa", dice Coppola, che ha passato gli ultimi cinque anni a seguire il recupero di questa dimora ottocentesca.

POMERIGGIO IN ITALIA
Suite Coppola
Il suo primo ordine del giorno è stato quello di mobilitare le competenze dell’acclamato architetto parigino Jacques Grange. Successivamente, ha chiesto ai membri della sua famiglia molto unita, se volessero contribuire alla progettazione delle loro camere da letto. Il risultato è una combinazione di un grand hotel Belle Époque e casa di famiglia confortante.
La suite di Coppola è meravigliosa, soffitti dipinti in stile tunisino in omaggio alla sua nonna, che era dalla Tunisia. Suo figlio Romano ha richiesto dettagli di Arti e Mestieri.
Sua figlia, Sofia, della sua suite femminile, "Oh, ho subito amato l’ intero tema 'Summer Palace'di Jacques, così che era l'idea che stava dietro la mia."
L'attenzione estrema al dettaglio in tutto il palazzo è stupefacente. Ogni tessera nel palazzo è stato ripreso, pulito e lucidato prima di essere reinstallato sopra un riscaldamento ad irraggiamento. L aria condizionata è centralizzata. Tutte le camere dispongono di televisori enormi con Apple TV e una selezione dei migliori film italiani mai realizzati. Immaginate di trascorrere una mattinata lenta nella sala da Sofia, la prima colazione nella cucina di famiglia, seguita da un lungo ammollo nello scrigno di una stanza da bagno:pareti color rosa e un soffitto dipinto in stile moresco con toni perlati su uno sfondo di Delphinium blu, con porte aperte sulla terrazza.
"Immaginate di trascorrere una mattinata lenta nella stanza di Sofia Coppola, la prima colazione in famiglia in cucina, seguito da un lungo ammollo nel riquadro gioiello di un bagno."
Poi: un incantesimo in piscina con un libro e una gelida Limonata prima di pranzo in giardino seguito da una siesta. "quando fa molto caldo,a metà giornata tutto si chiude e la gente si appisola, poi è divertente uscire la sera per un aperitivo", dice Sofia della sua tipica routine. "Per il pranzo amo il ristorante da Fifina dall'altra parte della strada,. E 'bello camminare da sola per la città, nuotare e mangiare."


BELLEZZA FEMMINILE


Un angolo della stanza disegnata da Sofia Coppola e da  Grange
 
La maggior parte delle nove camere da letto sono al secondo piano, insieme al grande salone, dove c'è un enorme schermo ad una estremità e un proiettore all'altra per serate di cinema. C'è anche un Family Bar, una stanza centrale buia e intima con pareti di tessuto di Arti e Mestieri Le Manach e un bar in legno del 19°secolo recuperato da Torino. E 'il luogo preferito di Coppola per bere un bicchierino prima di dormire o sedersi e consumare la colazione al mattino.
In tutto il palazzo, le pareti ei soffitti sono stati dipinti da uno specialista o con strisce o pannelli, dando al luogo un effetto molto ricco. In una delle suite, c'è una scena fantastica over-the-top di un uomo e una donna intrecciate tra le nuvole, una brillante combinazione di gusto tra l’ estremo buon Grange e l'italiano kitsch fantasia."Questo è stato un progetto di restauro, ma l'idea era quella di ristrutturarlo fornendo una più fresca e giovane sensazione, quindi i mobili in vimini e la tavolozza, che è così moderno e fresco", dice Grange, la cui ispirazione è stata la Villa Favorita nei pressi di Palermo.


Tutte le camere sono dotate di pannelli dipinti a mano sulle pareti e soffitti.

Lo scenografo di lunga data di Coppola, Dean Tavoularis e Sofia sono stati la forza trainante per l’arrivo a bordo di Grange.
Grange richiama la sua e-mail introduttiva ricevuta da Coppola. "Ha scritto, 'Mi permetta di presentarmi, Francis Ford Coppola ... meglio conosciuto come il padre di Sofia Coppola ....' "Tavoularis e Coppola capirono il layout della struttura e poi lo mostrarono a Grange.

"E 'sempre facile lavorare con gli artisti perché rispettano il lavoro e si fidano di te ", dice Grange, che è caduto sotto l'incantesimo della città. "Tutte quelle persone in strada, è un film degli anni '50 o '60." Ispirato, ha rivestito le pareti del Cinecittà bar al piano terra con fotografie in bianco e nere incorniciate delle grandi star italiane e registi di quel periodo.
Al piano di sotto, fuori dal cortile centrale, vi è la cucina. E ' il vero nucleo della struttura delle attività, soprattutto perché è il regno di Filomena, chef del palazzo, donna straordinaria e serena che mantiene uno stato di calma e di ordine in cucina in ogni momento.
La sua è una bellezza, non giovanile,m fatta da quel bagliore interno di gentilezza e competenza. Filomena qui fa la sua propria pasta e genera un flusso continuo di cose deliziose, spesso a base di ingredienti provenienti da questa regione d'Italia, che Coppola descrive come un jackpot culinaria.

Una cameriera porta lenzuola di una camera da letto al piano superiore. Il lampadario è di Murano, e le pareti e le colonne sono in finto marmo.

C'è la vicina costa per il pesce e cozze dal Mar Ionio, le verdure da Lecce e Sorrento, e salumi e altre carni dalla Calabria. La cucina funge anche da sala da pranzo, ed è qui la grandezza del luogo riportato a una realtà più informale. Gli ospiti possono sedersi al tavolo lungo per la cena, altrimenti nel giardino sotto un pergolato o nella Cinecittà, che si apre sulla strada ed è disponibile al pubblico.


L'hotel è situato sulla piazza centrale della città, con grandi porte anteriori pesanti che portano ad un cortile interno, un giardino recintato e di una piscina. Questo è, infatti, l'unico giardino privato a Bernalda,o Bernalda Bella, come è stata conosciuta dalla famiglia Coppola sin da quando Francesco era un ragazzo ascoltando il nonno descrivere la sua città natale.
"Non ha mai detto 'Bernalda' senza 'Bella'-è diventato un luogo mitico", dice il regista. Coppola ha visitato inizialmente Bernalda quando aveva 22 anni. Egli fu il primo nipote a tornare e lo ha fatto regolarmente da allora. L'acquisto del palazzo è avvenuto per un caso felice.


CANDY STRIPES
 I mobili bassi evidenziano la scala delle stanze.

Cinque anni fa ha acquistato la proprietà da un signore 84enne, nipote di un self-made magnate di olio d'oliva che la fece costruire nel 1870. Così Coppola spiega:. "Non posso dire che sono stato io a guidare la macchina che mi ha portato in questo luogo; piuttosto sono stato un passeggero. L’ho seguito- ho seguito il vento. Non ho avuto un grande progetto. . E 'stata una pazza idea che si è trasformata,” Potrebbe essere un hotel! ' "
E 'divertente sentire questo uomo leggendario, la cui carriera è difficile credere sia stata solo un seguire il vento per tanti ,parlare con tono di nonno di questo posto. Ma poi, tutti i suoi hotel si realizzano attraverso il desiderio personale.


Il primo hotel di Coppola in Belize, che ha acquistato nel 1981, fu il risultato delle riprese del suo "Apocalypse Now". "Dopo tutto quel tempo nelle Filippine, ho cominciato a innamorarmi della giungla", dice. Prima di partire, Coppola e sua moglie, Ellie, trascorsero del tempo su una piccola isola, il cui nome hanno dimenticato da tempo. Restò legato a questa isola, ma Ellie lo incoraggiò a trovare da qualche parte un posto meno lontano.

La stanza di Sofia, con un trompe l'oeil a traliccio ti fa dormire nel letto dando la sensazione di stare sdraiati sotto un pergolato.

"Quando Belize divenne indipendente nel '81, mi recai ad esplorarla ", dice. "E 'stato un paese nuovo ed entusiasmante e abbiamo trovato una proprietà antica e incivile sul bordo di un bel pezzo di acqua". Quando ebbe installato l'impianto idraulico necessario, gli amici cominciarono a soggiornarci e, per caso, venne trasformato in un hotel. Cosicchè la proprietà lo indusse velocemente verso un’altra, sulla costa. "Una volta che hai un hotel, tutti dicono: 'Perché non avete uno giù sulla spiaggia?' ", Racconta.. "Diventa una situazione di auto-propagazione ".

Per Coppola il palazzo italiano è familiare, dove mangiare bene e stare insieme. Per sua stessa ammissione, il momento più importante è stato il matrimonio di Sofia la scorsa estate a Thomas Mars, leader del gruppo francese Phoenix.



GARDEN PARTY

Un tipico pranzo: pasta fresca, insalate, deliziosi peperoni fritti e vino locale.

"E 'stato un ottimo ambiente", dice Sofia. "I nostri amici tutti riuniti nel giardino, e abbiamo avuto una piccola cerimonia al termine di una passeggiata tra pergolati e vino proveniente dalle cantine di mio suocero, Chateau Thuerry e, a seguire, del prosecco al bar. ". Il cibo è stato preparato da Filomena in cucina su un lato del cortile e dal Frantoio, il ristorante accanto, che ha ancora una porta sul lato opposto.

Stando al Sud Italia, Bernalda non è un luogo di fantasia. In realtà, la città è piuttosto rustica e sarebbe potuta essere il set per le scene del film"Il Padrino" di Coppola. La sua sconosciuta posizione non le hai mai permesso di diventare una destinazione turistica. "Quando sei lì, si ha la sensazione di trovarsi in un luogo reale," dice Coppola. "Nel palazzo, si è nei cieli. Cammini fuori dalla porta e trovi la vera Italia. La sera, tutti sono fuori, ci sono bambini ovunque. Ci si sente al sicuro, e la trovo un'esperienza molto piacevole e autentica. "




Il bar di famiglia a colazione, con Le Manach stoffe Le Manach alle pareti e tavoli da caffè.


In un primo momento è scioccante guardare fuori dalla finestra della camera e vedere i tetti moderni, lampioni e le antenne tv oltre il muro del giardino. Ma ben presto è facile affezionarsi della disinvoltura italiana verso la bellezza.
Non solo è un piacere essere gli unici stranieri in città, ma è anche affascinante passeggiare tra qualche incantevole pezzo di antica architettura a volte fatiscente - tutto ciò che si sta sgretolando, come il segno lasciato da un un tabellone di plastica di un parrucchiere di plastica sul lato di essa, mostrando un 1980 immagine del 1980 di un uomo e una donna con nuove acconciature.
Tutto questo fa parte della vera Italia di cui parla Coppola, dove si puoi ritrovare te stesso anche mangiando al tavolo di una cucina locale, dove ci sono regolari balli notturni nelle case della gente a tarda notte, e dove il cibo è fresco come l'aria della sera.
Altre parti d'Italia sono indiscutibilmente più belli da visitare, ma da qui si va via portando con sé le grandi emozioni della gente che vi abita.

Foto corredate all'articolo del Wall Street Journal. autore James Merrell Share

0 commenti to “A spasso tra le stanze ...segrete di Casa Coppola in Basilicata”