05 ott 2010

Basilicata e briganti - alcune lettere (6)

,
Scritte nel 1862 da Nicola Battista Passarelli materano e inviate a Napoli al suo conterraneo Leonardo Passarelli per aggiornarlo sullo stato delle cose nel materano (parte 6)


9 Ottobre 1862

"....I briganti non si allontanano dal nostro tenimento grazie alla bontà dei signori proprietari che non gli fanno mancare nulla.Ieri sera si presero due cavalli e delle fave dalla masseria di Dragone a Serra La Stella,e fecero casa del diavolo perchè non gli avevano fatto trovare la biada.Non passerà molto e sentirete che Serravalle
Accampamento dei briganti. Harper's magazine
farà qualche grosso ricatto a qualche porco grosso di Matera,giacchè non si allontana dalla Rifecci,che conosce palmo palmo,e voi sapete il suo solito......"

22 Ottobre 1862

"....I briganti non si sono mai allontanati dal nostro tenimento,qualche volta hanno fatto Briganti da internetqualche escursione,e quindi sono ricomparsi.Avant'ieri alla Rifeccia 52 briganti ebbero un piccolo scontro con 45 soldati di linea,che provocarono tirandogli una immensità di fucilate fuori tiro,ma quando i soldati si avvicinarono,e li caricarono alla baionetta,montarono a cavallo e
precipitosamente fuggirono lasciando vari oggetti.E non poter aver cinquanta uomini a cavallo dopo tante petizioni! E' forte !!! Fra le altre cose lasciate dai briganti,trovarono un cappello finissmo,e un borzone di pelle pieno di scaglia Iinglese.Vedete come sono ben provveduto di tutto da' paesi,e la polizia che fa? De Roland l'ex nostro Prefetto finalmente è stato traslocato a Pesaro,e non ancora sappiamo da chi sarà surrogato.Speriamo che vogliano mandarci un uomo energico che adotti le misure prese da Deluca e da De Ferrari, altrimenti saranno guaioni per la povera Basilicata.Un rapporto venuto ieri da Nicolino Franchi di Pisticci assicurava che nè loro dintorni si aggira una banda di 100 calabresi.I briganti che l'altra settimana starono a Serra la Stella dissero che per la fine di novembre deve essere deciso la loro sorte e che tenteranno imprese arrischiatissime,o morte o vita.Da ieri si è ordinato che ogni giorno uscirà una sezione di Nazionali con 50 uomini di linea.Che conchiuderanno i Nazionali di cui la maggior parte sono carogne,e molti non sanno sparare? vedremo!..." Share

0 commenti to “Basilicata e briganti - alcune lettere (6)”